Call center, arriva l’approvazione al nuovo Regolamento. Inizia l’iter per lo stop definitivo

  • Post Category:News

Le chiamate effettuate dai Call Center anche su smartphone potrebbero finalmente avere una fine.L’addio al telemarketing selvaggio potrebbe arrivare davvero visto che il decreto sull’ampliamento del Registro delle opposizione è stato approvato, dopo tanti rinvii. Il Consiglio dei Ministri, seppure in via preliminare, adesso tornerà sull’approvazione definitiva dopo il consueto giro di consultazioni quali il Parlamento e il Consiglio di Stato. La volontà è quella di ampliare il Registro delle opposizioni anche ai numeri di telefono mobile con un provvedimento che potrebbe riguardare entro la fine dell’anno fino a 80 milioni di numeri telefonici.

In questo caso la modifica potrebbe avere inizio dal prossimo dicembre 2020, data già fissata nella norma approvata. Da quel giorno dunque tutti gli utenti, anche mobile, che non vorranno essere disturbati dai Call center selvaggi per offerte o altro, potranno iscriversi nel Registro delle opposizioni in modo del tutto gratuito via web o anche telefonicamente, e a quel punto dovrebbero non ricevere più chiamate di offerte in telemarketing.

Addio Call Center: cosa cambierà dal 1 dicembre 2020?

Il nuovo Registro delle opposizioni dunque cambierà e lo farà permettendo, cosa non ancora possibile oggi, l’iscrizione anche dei numeri mobile. L’iscrizione permetterà di avere dunque la cancellazione a tutti i consensi che precedentemente erano stati rilasciati dagli utenti che potranno essere lasciati finalmente liberi da chiamate selvagge anche durante il sabato e la domenica.

Il funzionamento sarà praticamente identico a quello dei numeri fissi. In questo caso anche per i numeri mobile, i Call Center, dovranno prima di inizializzare la chiamata nei confronti degli utenti accertarsi che quel numero selezionato non sia iscritto nel Registro delle opposizioni. Se così non fosse allora l’operatore avrà la facoltà di realizzare la chiamata. Stessa cosa per l’inserimento del numero mobile nel Registro compilando un semplice modulo online sul sito del gestore o anche tramite una semplice chiamata.

Ci saranno alcune eccezioni che riguarderanno le chiamate fatte da soggetti con cui l’utente ha un contratto attivo o con cui lo aveva fino a 30 giorni prima. Non solo perché un’altra eccezione sarà fatta se lo deciderà l’utente stesso ossia nel Registro delle opposizioni sarà possibile indicare quali aziende dare il consenso per le chiamate.